.
Annunci online

ilmondodigreta
...il mondo di greta non ha, non ha gravità...
 
 
 
 
           
       


 

...(
dis)avventure di una stagiaire...


I'm reading..
 
un cavolo



Ipse dixit
:

Non credo al sesso prima del matrimonio.
Fa arrivare tardi alla cerimonia!
W. Allen

 La perla della settimana:
(a cura delle tue coinquiline)





 

Casting

Greta@LaVille

Molly: la coinq minimal
Polly (Amélie): la coinq fashion-victim
Brigida: la coinq snob
Betti: la coinq puritana
Bozzo: ex ragazzo di Molly
Cicci: ragazzo di Polly
B_Boy: amico universitario

Madame: amica fantasma
Frank: amico
Fidel: amico partenopeo
Bimba: coinq di Madame
Lui: altrimenti detto l'essere perfettissimo
Narciso: ex frequentazione indefinita
Neme: amica
Dolcenera: amica



Greta@ilPaesiello

Cucciolo: migliore amico
Dottore: amico in crisi perenne
LaRossa: amica colorata
Star: cuginona del paesiello
Sere: cuginona della city
Yoghi: cuginetta cerebrale
Donno: amico arabico
Lady: amica fantasma
Estraneo: tuo fratello
Calciatore: ex fidanzato

 

 

 

 

 
13 gennaio 2011

Traslochi

Da oggi mi trovate qui: www.lamelannurca.wordpress.com


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cucina blog traslochi

permalink | inviato da ilmondodigreta il 13/1/2011 alle 15:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 luglio 2008

Thanks God It's Summer!

Dopo il fallimento dell'estate 2007, passata in montagna per volere dell'Infame (che estate e montagna hai capito che proprio no, non si può...o forse era l'Infame che proprio no, non si può), quest'anno grande recupero e voli nientepopodimenochè negli United States. Ebbene sì. Sei emozionata manco fosse il primo giorno di scuola e poi ti piace l'idea di dormire, a New York, nell'Upper West Side, alla Sex and The City.
Il countdown è iniziato, ma prima ti aspettano un po' di matrimoni dei tuoi amici, che pare che il matrimonio vada di gran moda ultimamente, e magari un po' di mare, che ci sta sempre bene.
Intanto tu continui a lavorare e loro a sottopagarti, per fortuna che il dollaro è in crisi.




8 luglio 2008

Di accappatoi

Alterni periodi di euforia a periodi di crisi nera, e ti chiedi se questo sia un’avvisaglia della tua schizofrenia imminente o sia solo dovuto a questi giorni in cui il fluire delle cose assume andamenti strani.

Sì, strani. Qualsiasi cosa voglia dire.

I tuoi genitori farneticano di scenari lavorativi che “ai tempi nostri era tutto diverso”, tu per il momento il posto fisso non ce l’hai neanche per appendere l’accappatoio in bagno, che è un tale viavai di gente in quella casa che a volte capita di non poter fare neanche la doccia, che c’è sempre qualcuno prima.

Sogni case meno affollate e posti fissi per gli accappatoi.

E domani organizzi un girotondo per abolire i turni delle pulizie.


19 maggio 2008

Così

Tu stai abbastanza bene.
E voi, come state?




permalink | inviato da ilmondodigreta il 19/5/2008 alle 12:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 novembre 2007

Fondente al peperoncino

E ti ritrovi a riscrivere di domeniche quasi perfette (perché tu alla perfezione non è che non ci credi, ma sei così ottusa che difficilmente riusciresti a riconoscerla, figuriamoci a viverla). E ancora oggi, che è martedì, guardi quella scatola di cartone nero lucido, stretta nel suo nastro rosso di raso, e ti senti vagamente serena. Cioccolatini acquistati per te, mentre eri distratta a toccare e odorare tutte le meraviglie di quel piccolo negozietto, e tirati fuori al momento giusto, con un sorriso imbarazzato e complice. Domenica retrò.
E il tuo sentirti fuoritempo e fuori luogo per un attimo riesce a scolorire, solo per alcuni istanti, e si trasforma in una impercettibile sensazione di benessere. E per un lampo il tuo pensiero ritorna alle storie sbagliate in cui ti sei cacciata ultimamente, agli ambienti a cui ti sei sforzata di appartenere pur non condividendone lo spirito. Ed è proprio vero che quando non si cerca si trova, e ora che vorresti startene per conto tuo spuntano persone che non puoi ignorare ostinatamente come una parte di te vorrebbe.
E allora ricacci indietro la tua personalità raziocinante e provi a lasciarti trascinare da questa corrente positiva post-infame, che se ora ci pensi, quasi ti scappa da ridere.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cioccolatini peperoncino domenica

permalink | inviato da ilmondodigreta il 20/11/2007 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

15 novembre 2007

Altrove

Hai notato che agli uomini non piace trascinare i trolley, loro li tirano su come fossero valigie normali anche se pesano diciotto quintali. Ti vengono in mente alcune considerazioni ma preferisci non indagare sul rapporto socio-psicologico tra uomo-rotelle-amenità moderne.
Ma non volevi parlare di questo, volevi parlare delle domeniche autunnali trascorse in posti che sembrano (o forse sono) dimensioni estranee, volevi parlare di buon vino e di ristoranti esclusivi e di caminetti e di parole fluide e di quell’Infame lì che poi non è che ci pensi più tanto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. trolley vino ristoranti infame

permalink | inviato da ilmondodigreta il 15/11/2007 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 ottobre 2007

Sopportazioni

Cambia il contesto ma non il contenuto. Schiava eri e schiava rimani, ormai te lo sogni pure la notte un lavoro vero. Che poi magari sempre schiava saresti, ma per lo meno ti darebbero uno stipendio (seppur misero) e non un rimborso spese (miserrimo).
Le tue vicende lavorative, dunque, non sono poi così interessanti, l’unica informazione degna di nota è che il coefficiente di bellezza maschile è almeno raddoppiato nel passaggio di padrone quindi pochi soldi ma bei ragazzi in giro. Per la serie ci si accontenta di quel che si ha, non ne godrà il portafoglio ma la vista sì.
Le tue vicende personali sono altrettanto piatte e anonime, peccato che gli altri vogliano immaginarsi altro. Perché è vero, non ti sei suicidata per colpa dell’Infame, non ti sei chiusa in casa a piangere né tantomeno sei caduta in preda a crisi depressive o nevrotiche. E allora? Non ti sei neanche buttata nelle braccia di nessuno per consolarti, se è per questo. Non hai fatto proprio un bel niente, hai continuato con la vita di tutti i giorni cercando di rimarginare le ferite senza farlo diventare un affare di piazza. Ma evidentemente non va bene, bisogna strapparsi i capelli per mostrare a tutti che si sta soffrendo, bisogna stressare le persone con discorsi interminabili sul perché e percome si è stati lasciati e bisogna sentirsi un po’ più vittime, che se no tutti si stupiscono e si chiedono come mai ti è passata così in fretta. Beata ignoranza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stage single soldi

permalink | inviato da ilmondodigreta il 29/10/2007 alle 16:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 ottobre 2007

Lo Zingaro

L’infame londinese ti diceva sempre: tu sei sprecata per quell’azienda così grande e impersonale, dovresti fare qualcosa che ti si addica di più, qualcosa come quelmioamico. Tra parentesi quelsuoamico a te, i primi anni di università, ti piaceva pure, ma tu eri in altre faccende affaccendata e lui pure. E poi un amico di quelsuoamico faceva un po’ il provolone con te, cosa che spingeva quelsuoamico a farsi ancora di più i cacchi suoi. Tutta questa parentesi confusa per dire che ieri sei andata nel tuo nuovo fighissimo posto di lavoro per firmare un contratto in cui dichiari di voler fare la schiava volontariamente e di non lamentarti per il misero rimborso spese che ricevi. Hai conosciuto tutto il team, e all’mprovviso chi spunta!? Quelsuoamico. Cioè, tu non fa una cosa come quelsuoamico, ma fai la stessa cosa di quelsuoamico.
L’infame Nostradamus.
La prossima volta che lo incontri ti fai leggere la mano.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. stage infame

permalink | inviato da ilmondodigreta il 19/10/2007 alle 9:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

16 ottobre 2007

Cambiamenti

E così domani cambi stage. Non che hai trovato un lavoro vero, quello no. Cambi solo sfruttatore. Ma la differenza è abissale: non vedrai più il raccordo dalla tua finestra, ma una delle più belle piazze della capitale. Non ti occuperai più di numeri freddi e impersonali, ma di arte. Ebbene sì. Fa figo no? E infatti stai facendo di tutto per farlo sapere all’Infame londinese (perché tu non ci parli con lui, quindi devi fare in modo che la notizia arrivi fin lassù), che alla fine sì, ce l’hai fatta anche senza di lui a realizzare il tuo sogno. E che pure tu ora fai una cosa figa, non solo lui che se la tira che fa il designer a Londra. Tiè.

E dopo il cambio di capelli, il cambio di lavoro. E stasera, che ormai non lavorate più insieme e quindi si può fare, il tuo collega dell’ufficio a fianco ti ha già invitata per un aperitivo.

Morto un Infame, se ne fa un altro.




permalink | inviato da ilmondodigreta il 16/10/2007 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

10 ottobre 2007

Occasione

VENDESI biglietto andata a ritorno per il ponte dei morti. Destinazione Londra, ovviamente, che dovevi andare a trovare l’infame londinese ma non se ne fa più niente. I biglietti li avevi fatti il 31 agosto, sperando che la vostra storia durasse almeno fino al 31 ottobre(esagerata). Ma tant’è. Non siete arrivati neanche al 30 settembre ed ora il costo di quei biglietti è triplicato, almeno in quanto a risparmio c’avevi visto lungo.
Ora, però, che hai perso quello e quell’altro, se proprio qualcuno fosse interessato a trascorrere un week end a Londra, gli venderesti i tuoi biglietti ad un prezzo stracciatissimo, e magari se è tanto gentile ti fa pure la cortesia di portare un messaggio all’Infame da parte tua.

Contattatemi numerosi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vita da single

permalink | inviato da ilmondodigreta il 10/10/2007 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

teenspleen



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     luglio